Wednesday, August 16, 2017

of great balls of bugs -- sugli scara-burger


So they are here! Just appeared on the shelves of Swiss supermarkets: 


INSECT BALLS and INSECT BURGERS!

I thought this would be the answer to the nutrition crisis that's hit my family. The Grumpy Teenager has turned into a cave-man, his room does indeed resemble a prehistoric installation (notice the STALL contained in the word) AND he wants to eat nothing but meat. He eyes with distrust any distant relative of anything green, and when red meat's on the table, he'd go as far as sing Schubert's Ave Maria in gratitude (in Latin! No less!).  

The Grumpy Girl, au contraire, is a newborn nutritionist, has avocado for breakfast and veggie smoothies with a tad of oatmeal for a snack. She has gone completely vegetarian to try and balance her brother's meaty sins and would have crossed over to the vegan side if I hadn't threatened her to make her stop dancing if she doesn't have at least eggs and cheese (the fish-once-per-week battle is still raging).

Surprisingly, my idea of dining on pretend-meat made of insect parts was not saluted with much enthusiasm. 
Then again, I am not supporting this new trend either. I try to be environmentally friendly and eat local and I know for a fact that no insect in Switzerland has balls of that size. They must certainly be imported from some faraway land where bugs are humongous. 

---------------------------------------

Eccoli qui! Finalmente sono arrivati sugli scaffali dei supermercati svizzeri!

(letteralmente )PALLE E BURGER DI INSETTI!

Pensavo che avrebbero finalmente risolto la crisi nutrizionale che ha colpito la mia famiglia. L'Adolescente Rognoso si è trasformato in un uomo delle caverne (in effetti la sua camera sembra un'installazione preistorica) (notare la parola STALLA nascosta nel termine). E vuole mangiare sempre solo carne. Adocchia con disgusto qualsiasi lontano parente di qualsiasi vegetale e quando a tavola c'è carne rossa, arriva perfino ad intonare l'Ave Maria di Schubert in ringraziamento (in latino!).

Mia figlia, au contraire, si è riscoperta un'esperta del mangiar sano, fa colazione con l'avocado e si frulla le verdure con un tocco di avena per merenda. È diventata vegetariana per rimediare ai peccati carnivori del fratello e sarebbe addirittura passata dalla parte dei vegani se non l'avessi minacciata di toglierla da danza se non mangia per lo meno uova e formaggio (la battaglia per il pesce una volta alla settimana sta ancora impazzando). 

Stranamente, la mia idea di pasteggiare con carne finta a base di pezzi di insetti non è stata accolta con molto entusiasmo. 
In fondo anch'io non sono proprio a favore di questa nuova moda. Cerco di cucinare soltanto con prodotti locali e so per certo che non ci sono in Svizzera insetti con palle di quelle dimensioni. Saranno sicuramente importate da qualche paese esotico dall'altra parte del mondo in cui gli insetti sono enormi.

No comments:

Post a Comment